Da Valore Salute


Bambini e schermi

Il tempo passato davanti agli schermi modifica fisicamente il cervello dei bambini. Lo ha scoperto uno studio pubblicato da Jama Pediatrics basato sulle risonanze cerebrali, che ha messo in relazione le modifiche anche ad una perdita di capacità cognitive su un campione significativo di bambini e bambine tra 3 e 5 anni, per stabilire la cosiddetta "integrità della sostanza bianca", mentre ai genitori è stato fatto compilare un questionario sulle ore passate davanti allo schermo e sui contenuti guardati. "Alti punteggi nel questionario sono associati significativamente ad un linguaggio meno espressivo, una minore abilità di dare il nome rapidamente agli oggetti e a più basse capacità di scrittura - scrivono gli autori -. All'aumentare del punteggio è risultata associata anche una minore integrità della sostanza bianca, in tratti che coinvolgono le funzioni del linguaggio e dell'alfabetizzazione".

Optima Salute: in farmacia il numero di Febbraio 2...

Nel numero di Febbraio 2020: Speciale Valore Salute: Problemi di Cuore. Dossier: Dieta & Sport. Lo stile di vita del 2020. Come difendersi dalla sinusite. L’artrosi ai raggi ...

Integratori: il decalogo del Ministero

Gli integratori alimentari "non hanno una finalità di cura, prerogativa esclusiva dei farmaci, perché sono ideati e proposti per favorire nell'organismo il regolare svolgimento di...

Un vaccino contro la tubercolosi

La tubercolosi è una tra le 10 principali cause di morte al mondo: solo nel 2018 ha causato 1,5 milioni vittime e ben 10 milioni di nuovi casi. Ma grazie ad un nuovo vaccino in via di...

Nonni sempre più digitali

A quanto pare i nonni italiani sono molto più tecnologici di quanto si pensi. Infatti, secondo una recente indagine di Top Doctors, gli over 65 sono piuttosto "digitali": 6 su 10...

SIN: allarme natalità in Italia

Arriva un grido d'allarme dall'ultimo Congresso Nazionale dei neonatologi: nei primi 3 mesi del 2019 in Italia sono nati 6.801 bambini in meno rispetto allo stesso periodo del 2018. "Se vogliamo ...

Non siamo un Paese per vecchi

L'Italia è il secondo Paese al mondo, dopo il Giappone, per percentuale di anziani, con 13,8 milioni di persone over 65 (il 22,8% della popolazione totale), e detiene il record europeo, con la ...

Vaccinazioni, passaporto per la salute

L'influenza è la prima causa di morte per infezione e ogni anno colpisce quasi 8,2 milioni di italiani, con non pochi rischi di complicanze, soprattutto per gli over 65, e un bilancio, nella...

Concepimento: realtà e falsi miti

Quello del concepimento è un argomento pieno di convinzioni non sempre corrette, ecco perché i sanitari che si occupano di procreazione assistita, cercano sempre più spesso di...