Da Valore Salute


Proteine: le raccomandazioni dei pediatri

Pur essendo un elemento essenziale nella crescita dei bambini, le proteine possono rappresentare anche un pericolo per l'organismo dei più piccoli, con complicanze a livello renale, modifiche dell'appetito e obesità. Per questo la SIPPS (Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale) raccomanda che i bambini di età inferiore ai 3 anni non superino il 12% di apporto proteico giornaliero, consumando settimanalmente: 4 porzioni di legumi, 4 di pesce, 1 uovo, 1 porzione di carne rossa, 2 di carne bianca e 2 porzioni di formaggio. E attenzione perché le proteine sono contenute, sebbene in quantità inferiori, anche in altri alimenti come pasta, cereali, orzo, farro, avena, frutta secca, castagne e persino alcuni frutti e ortaggi.

Optima Salute: in farmacia il numero di Maggio 202...

Nel numero di Maggio 2020: Speciale Valore Salute: Tutte le reazioni della psiche ai tempi del Covid-19. Dossier: Alimentazione & postura. Piedi piatti? Test dell’impronta....

Nasce l'Istituto Italiano per la Salute Globale

Al giorno d'oggi le vittime della cattiva alimentazione sono più di quelle di droga, fumo e alcol messi insieme. Se a questo aggiungiamo il problema della sostenibilità e della crescita ...

Nel letargo degli orsi una risposta all'atrofia mu...

Il letargo degli orsi Grizzly potrebbe aiutare a trovare un sistema per prevenire l'atrofia muscolare degli esseri umani. A dirlo è uno studio pubblicato su Scientific Reports da un team di...

Meno sonno, più Alzheimer

Dormire poco o male, si sa, ha effetti negativi su tutto il nostro organismo, a partire dal sistema cardiovascolare e immunitario, fino al cervello. In occasione dell'ultimo Future of Health Summit...

Diabete 2: arriva un nuovo farmaco

Buone notizie per gli oltre 4 milioni di italiani con diabete tipo 2. È, infatti, ora disponibile anche in Italia, rimborsato dal Servizio Sanitario Nazionale, un farmaco di ultima...

Da Google uno screening per il cancro al seno

Secondo uno studio anglo-americano pubblicato sulla rivista Nature, Google ha sviluppato un sistema di intelligenza artificiale in grado di aiutare i medici nel rilevare il cancro al seno....

Sindromi da smartphone

L'eccessivo uso del telefonino, con la postura ricurva e gli occhi puntati sullo schermo, causa sempre più spesso un disturbo definito "Tech-neck", o sindrome da smartphone. Secondo...

La cervicalgia "colpisce" 6 italiani su 10

Il dolore al collo è un malessere sempre più diffuso, se è vero che ne soffrono sei italiani su 10 e che sono circa quindici i milioni di persone che si rivolgono a ortopedici,...