Da Valore Salute


È tutto vero: ha cucinato mentre la operavano al cervello

Ha preparato 90 olive all'ascolana in meno di un'ora, mentre la operavano al cervello per rimuovere un tumore al lobo temporale sinistro. È successo ad una sessantenne presso l'Azienda Ospedali Riuniti di Ancona, ma non si tratta di un caso raro, bensì di un metodo scientifico adottato per calibrare l'intervento, monitorando il paziente mentre si interviene sulle funzioni cerebrali. In questo caso specifico, l'attività è stata scelta in funzione dell'area del cervello da operare, ma anche delle abitudini individuali. In passato c'è stato anche chi ha suonato uno strumento o guardato la TV durante l'operazione.

Optima Salute: in farmacia il numero di Settembre ...

Nel numero di Settembre 2020: Speciale Valore Salute: Questioni di cuore. Dossier: Tiroide & alimentazione. L'ABC dei dolori mestruali. A scuola di postura. La pausa pranzo del...

Bambini: consigli di ripresa post-Covid

Frutta, acqua e passeggiate sono i tre ingredienti per la ripresa in salute della vita dei bambini dopo i lunghi mesi del lockdown secondo la Professoressa Daniela Lucini, direttrice della Scuola di...

Geriatri: più esercizio fisico per aumentare le di...

Che fare esercizio fisico faccia bene all'organismo degli anziani è cosa nota, in particolare contro dolori e rigidità muscolari, ma anche umore ed equilibrio contro le cadute...

Over-65: giovani dentro

Si può essere "datato" fuori e "millennial" dentro, anche una volta superati i 65 anni. Lo afferma un'indagine Swg per il "Grey Scale Economy Lab", che ha...

L'ambulatorio del futuro

Dopo l'emergenza Covid-19 sicuramente molte cose sono cambiate, tra queste il modo in cui ogni paziente si approccia e comunica con il proprio medico di base. Ce ne stiamo rendendo conto tutti, in...

Diabete e massa muscolare

Gli uomini che presentano un'eccessiva riduzione della massa muscolare legata all'invecchiamento hanno maggiori probabilità di sviluppare il diabete di tipo 2. È quanto emerge da uno...

Oncobiotica: probiotici contro i tumori

I batteri intestinali (genere bifidobacterium) sarebbero in grado di penetrare e accumularsi in alcune forme tumorali, migliorando l'efficacia dei farmaci immunoterapici contro la malattia. Lo rivela ...

Più sale = meno difese

Un gruppo di scienziati tedeschi dell'UKB University of Bonn (policlinico universitario) ha pubblicato sulla rivista Science Translational Medicine uno studio che dimostra come l'uso eccessivo di...