Da Valore Salute


Acidità di stomaco

E' causata da un’eccessiva produzione di acido cloridrico da parte delle ghiandole gastriche, non contrastata dall’azione fisiologica del muco gastrico. È un disturbo molto diffuso, sia a livello occasionale che cronico (causato da patologie come Malattia da Reflusso Gastro-Esofageo, Gastrite o Ulcere).

-    PERCHÉ PUÒ COMPARIRE L’ACIDITÀ DI STOMACO?
Come abbiamo accennato, l’iperacidità gastrica è una condizione acuta o cronica caratterizzata da una produzione eccessiva di acido gastrico. Ciò può provocare un’infiammazione della mucosa gastrica, con conseguente comparsa di bruciore avvertibile a livello retro-sternale. L’iperacidità gastrica può portare con sé alcuni sintomi:
•    Dolore durante la digestione e difficoltà a deglutire;
•    Bruciore di stomaco;
•    Eruttazioni acide;
•    Vomito di materiale acido.
 

-    COSA FARE PER CONTRASTARE L’ACIDITÀ DI STOMACO?
Per prevenire l’acidità di stomaco un aiuto importante viene dall’adozione di uno stile di vita sano e di un’alimentazione equilibrata. In particolare si consiglia di:
•    Non andare a dormire subito dopo mangiato, ma aspettare di aver digerito, per evitare che la posizione sdraiata favorisca la risalita e il ristagno dei succhi gastrici nell’esofago; può essere utile usare un cuscino in più per avere una posizione leggermente più eretta ed evitare il ristagno dei succhi gastrici durante la notte;
•    Fare attività fisica (ma non subito dopo mangiato), in modo da favorire la motilità gastrointestinale, evitare il sovrappeso e aiutare il processo digestivo;
•    Evitare l’eccesso di stress. Non è facile, date le nostre giornate frenetiche. Tuttavia, stress e nervosismo possono incidere negativamente sull’equilibrio dell’organismo, in particolare sul benessere gastrico.
•    Evitare cibi fritti, troppo pesanti (come carne rossa, salumi, insaccati) o acidi (come pomodori, kiwi, agrumi);
•    Avena, crusca, cereali integrali e riso sono alcuni degli alimenti indicati con l’acidità di stomaco.  Inoltre, la polvere di riso potrebbe essere d’aiuto, poiché contribuisce a tamponare l’acidità gastrica.
•    Evitare le bevande gassate e l’eccesso di alcolici, oltre al fumo. Queste cattive abitudini potrebbero contribuire a peggiorare la situazione della mucosa gastrica.
 

Optima Valore Salute in farmacia

Nel numero di Dicembre 2021/Gennaio 2022: Speciale Valore Salute: Anno nuovo, vita green. Dossier: Ma che freddo fa. Metabolismo, questo sconosciuto. È l'ora del tè....

Mettiamo la sedentarietà in pausa

Alzarsi dalla sedia per 3 minuti ogni mezz'ora può aiutare a migliorare i livelli di zucchero nel sangue e la salute generale. Questo il suggerimento che arriva da uno studio svedese del...

Un defibrillatore indossabile

L'équipe di cardiologia dell'Ospedale G.B. Grassi di Ostia, diretta dal Prof. Fabrizio Ammirati, è stata una delle prime ad optare per il defibrillatore cardiaco: un'utile...

Sanità 2040, la sfida è il digitale

L'Italia invecchia e si ammala di più, ma gli italiani chiedono di puntare sul digitale. Questa la fotografia per il 2040 scattata dal rapporto "I Cantieri per la Sanità del...

Un francobollo per i sanitari

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha emesso un francobollo dedicato alle professioni sanitarie, definito dal Ministro Giancarlo Giorgetti "un ulteriore riconoscimento per quello che avete...

Parkinson, sale il rischio

La presenza contemporanea di alcune varianti genetiche rare, aumenta significativamente il rischio di sviluppare il morbo di Parkinson. Sequenziando il genoma di 500 pazienti affetti dalla malattia,...

Frutta contro il diabete di tipo 2

Mangiare almeno 2 porzioni di frutta intera di stagione al giorno è un'ottima strategia per ridurre il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2. La probabilità calerebbe del 36%,...

Lavorare troppo crea rischi al cuore

Lavorare più di 55 ore a settimana aumenterebbe il rischio di morte per malattie cardiache e ictus secondo uno studio dell'Organizzazione mondiale della sanità e dell'Organizzazione...